Una domanda comune per chi inizia a muovere i primi passi nel mondo delle criptovalute è “Posso essere hackerato?”, la risposta è Sì.

La piattaforma che usi per comprare e vendere le tue criptovalute e il portafoglio (wallet) che usi per conservarle possono essere violati (hackerati). Se scegli di conservare le tue criptovalute in una piattaforma (ad esempio Coinbase o Binance) o in un hot wallet basato su una piattaforma software, assicurati di scegliere una piattaforma che abbia delle robuste e comprovate misure di sicurezza.



La protezione più sicura dagli hacker è il cold storage perché è completamente offline, non ci sono possibilità di hacking. Ma questa sicurezza extra non è senza costi: se perdi il tuo dispositivo (ad esempio di tipo USB) o le chiavi criptate per entrarci, probabilmente perderai anche tutte le criptovalute contenute in esso.

L’hacking è un rischio e con la crescita del valore delle criptovalute è cresciuto anche il crimine nel settore delle criptovalute. Se investi, stai attento alle frodi. Riconoscere le truffe può aiutarti a proteggere te stesso e il tuo denaro.

Ecco alcune truffe sulle criptovalute a cui fare attenzione:

  • Qualcuno (persona o negozio online) che accetta solo pagamenti per beni o servizi in criptovaluta;
  • Offerte non richieste per aiutarti a fare soldi;
  • Offerte iniziali di monete (ICO) per criptovalute false;
  • Schemi di pump and dump di criptovalute;

Il mondo cripto è molto interessante ma informarsi e comprendere la tecnologia sulla quale si basa è di fondamentale importanza per chiunque desideri investire in criptovalute.

Immagine di Saksham Choudhary da Pexels

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.