Quando si tratta del più grande scandalo nella storia delle criptovalute, è difficile non parlare dell’hack di Mt. Gox. Lo scambio di criptovalute Mt. Gox era all’apice del commercio durante il suo periodo di massimo splendore dal 2010-2014, gestendo il 70% delle transazioni di Bitcoin.

Cosa è successo ad Mt. Gox?

Ma lo scambio giapponese è stato perseguitato da problemi di sicurezza durante quel periodo di tempo. Questi hanno raggiunto il culmine nel febbraio 2014, quando Mt. Gox ha messo in pausa i prelievi dallo scambio. È stato poi rivelato che la società aveva perso più di 800.000 bitcoin, che erano stati rubati dagli utenti. Il valore del Bitcoin crollò, e Mt. Gox fu costretto a dichiarare bancarotta pochi mesi dopo.