Scegliere la miglior piattaforma di scambio di criptovalute può essere un processo complicato.

Come muovere i primi passi con le piattaforme di criptovalute?
  • Se hai appena iniziato a comprare criptovalute, cerca una piattaforma facile da usare con risorse educative complete per aiutarti a capire questa disciplina complessa e in rapido sviluppo. E non dimenticare le commissioni. Potrebbe andarti bene pagare un premio per un’interfaccia semplice quando stai ancora imparando le basi, ma le commissioni più alte intaccano i tuoi rendimenti finali. I trader professionali vogliono soprattutto abbassare i costi. Infine, non dare per scontato che un portale sia disponibile nel tuo paese, o anche nello stato, solo perché puoi accedere al suo sito web. Molti governi stanno ancora cercando di capire come trattare esattamente le criptovalute da un punto di vista legale e fiscale.
Che cos’è una piattaforma di criptovalute?
  • Una piattaforma di criptovalute (crypto exchange) è un portale online dove puoi comprare e vendere criptovalute, come Bitcoin, Ether, Ripple o Dogecoin.
Come funziona un piattaforma di criptovalute?
  • Le piattaforme di criptovalute funzionano molto come le piattaforme di brokeraggio tradizionali. Ognuno offre un portale dove è possibile creare diversi tipi di ordini per comprare, vendere e speculare sulle criptovalute.
  • Le piattaforme di criptovalute possono essere centralizzate o decentralizzate.
    • Le piattaforme centralizzate sono gestite da un’autorità centrale (società di brokeraggio) che facilita la sicurezza degli scambi.
    • Le piattaforme decentralizzate generalmente distribuiscono i poteri di verifica a chiunque voglia unirsi a una rete e certificare le transazioni, proprio come le stesse blockchain delle criptovalute. Questo può aiutare ad aumentare la trasparenza e l’affidabilità, oltre a garantire che una piattaforma possa continuare a funzionare se succede qualcosa a una delle società participanti che gestisce uno scambio.
Come si comprano le criptovalute?
  • Per comprare criptovalute, dovrai creare un conto in una piattaforma di criptovalute. Fai attenzione quando scegli una piattaforma di criptovalute perché alcune, come Robinhood o eToro, forniscono portafogli che non ti permettono di trasferire le tue monete fuori dalla piattaforma.
  • Questo può determinare alcuni rischi:
    (1) problemi di cybersecurity: per esempio se Robinhood fosse violato le criptovalute potrebbero essere rubate dagli hacker;
    (2) problemi fiscali: se mai volessi spostare le tue criptovalute fuori dalla piattaforma allora dovrai vendere e ricomprare le tue criptovalute, il che potrebbe farti realizzare delle plusvalenze tassibili (la tassazione varia in base al tuo paese di residenza fiscale).
  • Una volta che avrai aperto un conto, sarai in grado di acquistare criptovalute trasferendo denaro tramite bonifico bancario. Potresti anche essere in grado di comprare cripto con una carta di credito o di debito, anche se questo potrebbe comportare delle commissioni aggiuntive, alcune delle quali possono essere piuttosto alte, forse fino al 5% della tua transazione.
  • Alcuni scambi di criptovalute ti permetteranno di usare altre criptovalute o le loro stablecoin per finanziare le transazioni.
Quanti soldi ti servono per comprare crypto?
  • La piattaforme hanno diversi requisiti, spesso a seconda del tipo di criptovaluta che vuoi comprare. Potresti essere in grado di comprare quote frazionarie di criptovalute per pochi centesimi o pochi euro.
Come faccio ad aprire un conto in una piattaforma di criptovalute?
  • Per aprire un conto in una piattaforma di criptovalute, visita il sito web della piattaforma o scarica la sua app. Ogni piattaforma ha il suo processo specifico di registrazione e in alcuni casi potresti essere in grado di creare un conto e comprare e vendere piccole quantità di criptovalute senza verificare la tua identità.
  • Tuttavia il settore si sta evolvendo ed è in graduale corso di regolamentazione per prevenire il riciclaggio di denaro e le frodi. Nella maggior parte dei casi dovrai fornire:
    – Nome
    – Data di nascita
    – Indirizzo postale
    – Numero di previdenza sociale
  • Potresti anche dover verificare la tua identità presentando una foto o una scansione di un documento d’identità rilasciato dal governo.